Percorsi Urbani

Una sosta di notevole interesse artistico-culturale è la Piazza dei Cavalieri, raggiungibile comodamente a piedi in 15 minuti. Piazza dei Cavalieri è una delle più belle e armoniose piazze d'Italia ed ogni sua costruzione è stata pensata e realizzata per creare e mantenere una sensazione di equilibrio ed eleganza. Antico punto di incrocio delle due strade principali, il cardo e il decumanus, anticamente veniva chiamata Piazza delle sette vie, per richiamare il numero delle vie che vi confluivano. La piazza è la memoria storica di importanti avvenimenti della vita di Pisa, come l’annuncio al popolo pisano della fine della libertà della repubblica pisana, che fu comunicato in questa piazza nel 1406 dal fiorentino Pier Capponi, ed ancora la fondazione dell’Ordine Sacro e Militare di Santo Stefano, annunciato nel 1561 da Cosimo de’ Medici, il quale si preoccupò anche della costruzione degli edifici per ospitare l’Ordine. La statua di Cosimo de’ Medici venne scolpita nel 1596 dal Francavilla e posta dinnanzi al palazzo della Carovana.

Interessante è anche la Chiesa dei Cavalieri, i cui lavori di costruzione ebbero inizio per opera di Giorgio Vasari nel 1565. La chiesa ha un’architettura molto elegante, resa ancora più bella dal contrasto dei marmi policromi delle colonne e dalle sue mirabili decorazioni. Anche il campanile della chiesa venne costruito su disegno del Vasari, tra il 1570 e il 1572, mentre le due navate laterali furono aggiunte nel 1682 da Pier Francesco Silvani. 

A destra della chiesa, troverete il Palazzo della Carovana, o Palazzo degli Anziani del Popolo, una costruzione rimodernata da Giorgio Vasari nel XVI secolo per conto dei Cavalieri di Santo Stefano, che svolgevano in questo edificio il loro corso di istruzione. L’appellativo della Carovana deriva da un termine persiano che significa viaggio in compagnia. Sulla parte superiore della facciata spiccano i busti dei sei Granduchi della famiglia de’ Medici: Cosimo I, Ferdinando I, Francesco I, Cosimo II, Ferdinando II e Cosimo III.

Altra costruzione presente nella Piazza è il Palazzo dell’Orologio, risalente al 1607.